Tu sei qui:Didattica / ARTVA

ARTVA


Table of Contents:


RICERCA CON ARTVA

La ricerca di un sepolto da valanga si suddivide in tre fasi principali:

Fase Primaria - Ricerca del primo segnale

La fase primaria della ricerca di un sepolto da valanga consiste nel setacciare la valanga fino a trovare il primo segnale.
Per questa fase si posiziona il volume dell'ARTVA al massimo (per il Fitre è il livello 9).
A seconda dell'estensione della valanga e dal numero dei soccorritori, si procede per:

    • Linee parallele se ci sono più soccorritori: i soccorritori tengono una distanza l'uno dall'altro pari a due volte la portata utile del loro ARTVA.
    • Seguendo una direttrice a "greca" se c'è un solo soccorritore: il soccorritore è sicuro di non aver lasciato scoperte delle zone della valanga se tra un braccio e l'altro della greca tiene una distanza pari a due volte la portata utile del suo ARTVA.




Una volta che si individua un segnale, si segnala il punto sulla neve, con ad esempio un bastoncino, e si passa alla fase secondaria.

Fase Secondaria - Localizzazione

L'obbiettivo di questa fase è quello di arrivare il più brevemente possibile a pochi metri dal sepolto.

: Una volta rilevato un segnale ben stabile, si deve tenere l’apparecchio orizzontale e con l’altoparlante rivolto verso l’alto.
Spostare lentamente il braccio da sinistra verso destra per un angolo di circa 120° e percepire le variazioni di intensità del “BIP”.
Ripetere il movimento a “ventaglio” finchè non si individua la direzione che fornisce la maggiore intensità.

: Procedere nella direzione individuata per 5/10 passi, proporzionalmente al volume di ricezione.

: Fermarsi e ridurre il volume in modo da sentire il segnale chiaro e udibile nelle sue variazioni.
Non portare il volume alla soglia udibile più bassa perché poi si rischia di perdere il segnale.
: Ripetere l’operazione a “ventaglio” per individuare la nuova direzione di maggiore intensità, e procedere in quella direzione.

: Ripetere i punti 2 - 3 - 4 fino al raggiungimento di livelli bassi (2 - 3) di ricezione.



Fase Finale - Ricerca di precisione (sistema a croce)

Obiettivo della fase finale è quella di portarsi esattamente sopra il sepolto, così da iniziare a scavare.
La fase di scavo costituisce quasi sempre la maggior parte del tempo totale di ricerca.
Il tempo necessario a scavare un metro cubo di neve, con una buona pala, è di circa 15 minuti. La durata della fase di scavo è tanto più ridotta quanto più precisa è la localizzazione del sepolto.

In questa fase si deve tenere l'ARTVA il più possibile vicino alla superficie nevosa.

Si procede lungo una direzione fino a quando non si percepisce una riduzione di intensità. Si torna sui propri passi fino al punto di massima intensità. Qui si abbassa il volume e si riparte alla direzione perpendicolare alla precedente.
Se l'intensità diminuisce, vuol dire che il verso era sbagliato, e si procederà in verso opposto (180°), fino all'individuazione del nuovo massimo su questa seconda linea perpendicolare.

Il procedimento continua finchè il volume non è al livello minimo, ossia ad un livello per cui riducendo il volume non si sente più il segnale.



Può essere utile prima di inziare a scavare, verificare la posizione del sepolto con la sonda.




X
Loading