Tu sei qui:Didattica / Materiali SA2

Materiali SA2


Lo scialpinismo in alta montagna è una attività che si svolge spesso su terreno potenzialmente pericoloso (in gergo si dice "terreno d'avventura"): su ghiacciaio e su roccia per salire in cima a vette spesso in alta quota. Quindi, oltre ai normali materiali che ogni sci alpinista dovrebbe avere nella sua dotazione personale di sicurezza (ARVA, pala e sonda), sono richiesti materiali specifici per la progressione in sicurezza su ghiacciaio e su roccia. Completano la dotazione personale materiali per il soggiorno in quota in rifugi e bivacchi per più giorni.


ARVA
Consigliamo la visione del commento delle prove degli ARVA digitali a tre antenne presente nella lezione ARVA; inoltre si possono anche trovare prove meno aggiornate ma pur sempre interessanti agli indirizzi Internet:
prove ARVA 2006 a cura dello SVI

Pala
Ce ne sono in commercio di diversi tipi e modelli: non lesinate nella spesa, e’ uno degli
strumenti “chiave” in caso di soccorso. Le due caratteristiche da ricercare sono: manico lungo
(per avere un braccio di leva migliore) e bordi rialzati sulla pala per poter meglio asportare la
neve

Sonda
Anche qui in commercio ce ne sono di diversi tipi e modelli, preferirne una di lunghezza
maggiore di 2 metri e con un montaggio veloce (sonde da "lancio" con filo d'acciaio interno per
la tensione)

Ramponi
Sostanzialmente due modelli possibili: solo da scialpinismo (10 punte) oppure anche da misto
(12 punte): scegliete in base alla vostra attivita’ extra corso; sarebbe preferibile averli con anche la piastra antizoccolo.

Piccozza
Vale il discorso dei ramponi: ce ne sono di leggere in alluminio o in lega (buone per lo
scialpinismo invernale senza ghiaccio, inadatte per altri usi) e di un po’ piu’ pesanti in acciaio,versatili, anche oltre lo scialpinismo puro.

Imbracatura bassa
Alla luce dei risultati dei test della commissione tecnica del CAI, sono accettate solo imbragature basse.

Cordini
Due cordini in kevlar. Bisogna farselo tagliare dal
venditore:

  • uno spezzone da 300 cm
  • uno spezzone da 150 cm

Il cordino puo’ anche essere in "dyneema": un materiale piu’ resistente e leggero ma anche
piu’ costoso

Moschettoni

  • 2 moschettoni a ghiera base larga
    La ghiera si intende come una vite che chiude il "dito" del moschettone, le chiusure a molla non vanno bene e nemmeno quelle "a baionetta";
  • 1 moschettone ghiera lati paralleli (da usare con la piastrina);
  • piastrina per recupero secondo tipo “GiGi” o simile.
    E' una piastrina con due fori oblunghi paralleli ed un terzo (a volte anche un quarto) per il moschettone di ancoraggio, ce ne sono di molte marche e diversi modelli, tutti egualmente validi.

Altro materiale obbligatorio

  • Pila frontale
  • Sacco lenzuolo da rifugio (richiesto in tutti i rifugi)

Materiale facoltativo

  • vite da ghiaccio (lunghezza maggiore o uguale a 15 cm)
  • fettuccia per "longe"
  • bussola (anche se non è proprio "facoltativa")






X
Loading